Indirizzo

© Copyright 2018 

Powered by IC

Via Monte 8

25031 Capriolo (BS)

Tel: 030.7461273

Email: info@cooplascotta.org

Contattaci

C.F. e P.IVA   03530400179

20/02/2019

Grazie al finanziamento ottenuto con la partecipazione al Bando Volontariato 2018, l’Associazione di Volontariato Maestrale, dal mese di settembre dell’Anno 2018, in collaborazione con gli educatori della Cooperativa La Scotta ed i volontari delle diverse associazioni che hanno aderito al progetto, nonché in collaboraz...

18/12/2018

Il Progetto “La Vita che Vorrei” realizzato all’Associazione di volontariato Maestrale e dalla Cooperativa sociale La Scotta di Capriolo, finanziato dal Bando volontariato Regione Lombardia 2018, prevede interventi educativi a favore di giovani persone con disabilità, che mirino allo sviluppo della loro autonomia ed in...

Please reload

Progetto tempo libero Associazione Maestrale

L’associazione di Volontariato Maestrale è costituita da un gruppo di volontari che condividono alcuni momenti del loro tempo libero con le persone disabili che frequentano i Servizi della Cooperativa.

Il servizio si svolge essenzialmente nei tempi liberi dai servizi istituzionali, momenti nei quali le persone disabili vivono in casa e difficilmente escono per frequentare ambiti territoriali nei quali potere incontrare altre persone e socializzare.

L’offerta di momenti di socializzazione e di integrazione proposte alle persone disabili si è coniugata con la volontà di proporre una forma innovativa di fare volontariato. Il modello a cui ci si è ispirati è quello della Banca del Tempo che permette ad ogni volontario di proporre la propria disponibilità mese per mese e che consente di sentirsi meno vincolati, potendo mediare meglio la propria partecipazione con le proprie esigenze personali e famigliari.

In concreto l’attività proposta alle persone disabili da parte degli associati consiste nell’organizzare e realizzare momenti di uscita nel territorio della provincia, in esercizi pubblici, assistere ad eventi sportivi, artistici, musicali, andare al cinema oppure semplicemente passare alcune ore in compagnia, uscendo da tempi vuoti che non propongono nessuno stimolo.

Fondamentale per migliorare la qualità della vita di una persona disabile è lo sviluppo di relazioni significative, al di fuori dell’orario di permanenza ai servizi, attraverso le quali il soggetto possa coltivare concretamente i propri interessi, parlare e far conoscere le proprie aspettative e bisogni.

Progetti